top team 2017

Uno sguardo ai top team di moto gp per il 2017

Gli appassionati della motogp 2017 aspettano con ansia il 26 marzo, giorno in cui partirà la nuova stagione della classe regina del motociclismo.

Sono tanti i motivi di interesse intorno a questa stagione, la prima di Lorenzo in sella ad una moto diversa dalla Yamaha dopo nove anni con la casa nipponica: il pilota iberico è passato alla Ducati e il suo obiettivo è vincere il titolo per entrare nella leggenda.

Tra gli altri motivi di interesse vi è la voglia di Marquez di confermarsi il più forte, la caccia di Rossi al decimo titolo e quella di Vinales di essere la grande sorpresa di questa annata, la prima in Yamaha.

Non va poi dimenticato Iannone, che scaricato dalla Ducati ha ricominciato dalla Suzuki, con l’intenzione di dimostrare come la sua ex scuderia si sia sbagliata a non confermarlo. Ogni scuderia tra quelle di vertice si presenta con l’ambizione di primeggiare e una analisi delle squadre può aiutare a capire e prevedere che moto gp sarà quell del 2017.

La Honda non ha cambiato i propri centauri

La Honda, anche per questa stagione di moto gp, punta su Marc Marquez e su Dani Pedrosa.

Il primo è senza ombra di dubbio il dominatore degli ultimi anni di moto gp e punta deciso al sesto titolo della sua sfolgorante carriera, ma Dani Pedrosa vuole cercare di togliersi di dosso la nomea di eterno incompiuto e riuscire finalmente a vincere un titolo nella classe regina.

Senza dubbio il team Honda è affiatato, ma la Yamaha al momento sembra poter essere il dream team della moto gp 2017.

Rossi-Vinales: una grande coppia che scoppierà?

Rossi è ormai uno di quei piloti che non ha bisogno di presentazioni e nonostante sia andato meno forte del suo compagno di squadra nei primi test in preparazione della nuova annata, sarà sicuramente tra i protagonisti della stagione.

La sua classe ed esperienza, unite ad una moto competitiva e alla voglia di vincere il decimo titolo, lo aiuteranno a ridurre il gap generazionale con gli avversari, primo fra tutti Vinales, che nei test svolti finora è risultato essere il più veloce di tutto il paddock, spaventando tutti gli avversari. top team 2017

Per il titolo ci sarà infatti anche lui, che ha tutta l’intenzione di essere il quarto incomodo nella lotta tra Marquez, Rossi e Lorenzo.

La Ducati può competere per il tetto del mondo

Sono ormai dieci anni che la Ducati non vince il Mondiale della moto gp e secondo molti è ormai arrivato il momento di interrompere un digiuno oggettivamente troppo lungo per un team con una tale storia alle spalle.

La Ducati, che l’anno scorso è stata protagonista di un’ottima stagione, ha deciso di fare le cose in grande ed ha ingaggiato Lorenzo.

L’ex pilota della Yamaha è l’uomo chiamato a far fare alla scuderia italiana l’ultimo decisivo passo per vincere il titolo della moto gp e ha senza dubbio molte motivazioni per riuscirci, prima fra tutte riuscire dove ha fallito Valentino Rossi.

Suo compagno di squadra sarà Andrea Dovizioso, che ormai conosce molto bene la Ducati e che formerà con lo spagnolo un team davvero temibile.

La Suzuki è la grande incognita

Tra i team di prima fascia c’è molta curiosità per il campionato che sarà in grado di fare la Suzuki. Il team nipponico ha cambiato entrambi i centauri, salutando Vinales e accogliendo Iannone: il pilota di Vasto, in uscita dalla Ducati, farà coppia con Rins, uno degli esordienti più attesi. La Suzuki potrebbe davvero essere la sorpresa della moto gp di quest’anno.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *