Salute e benessere: le ultime notizie

Salute e benessere

Mai come al giorno d’oggi, si ha la percezione netta che salute e benessere siano due concetti strettamente collegati tra di loro.

Un corpo acciaccato e provato dallo stress, indebolito da una cattiva alimentazione, è inevitabilmente anche un corpo che “pesa” sul suo proprietario inficiandone il benessere.

Per questo motivo, la cultura del benessere è strettamente legata alla cura della propria salute, e mente e corpo viaggiano su due binari per certi versi paralleli, che compiono cioè il medesimo percorso. Cresce dunque l’attenzione nei confronti delle notizie che riguardano la salute e che derivano dalle ultimissime ricerche medico-scientifiche del settore.

Non solo, perché molto spesso i magazine che si occupano di tutte le informazioni inerenti alla salute riescono a contrastare cattive abitudini che derivano dalla disinformazione o da nozioni sbagliate acquisite nel tempo.

Buone abitudini che in realtà non sono affatto salutari

Tra le abitudini che spesso erroneamente si ritiene giovino alla salute, c’è quella di mangiare la frutta in ogni momento della giornata, anche alla sera o dopo i pasti.

In realtà, se è vero che la frutta è fondamentale per una corretta alimentazione e che vitamine e proprietà possedute sono fondamentali per la salute dell’organismo, è anche vero che ci sono determinati momenti della giornata in cui consumare la frutta, e altri in cui sarebbe meglio evitare.

Per esempio, essendo ricchissima di zuccheri e dunque fonte di energia immediatamente spendibile, la frutta andrebbe consumata prevalentemente durante la giornata, a metà mattina o metà pomeriggio, e mai di sera: in tal caso, infatti, si corre il rischio, anziché dimagrire, di ingrassare.

È inoltre consigliabile consumarla lontano dai pasti, poiché digerirla potrebbe rivelarsi complicato.

Glutine sì o glutine no?

Un’altra annosa questione riguardo alla quale ci si interroga spesso riguarda il glutine. Posto che per i celiaci e gli intolleranti al glutine una dieta prima di questa sostanza è fondamentale per il loro benessere generale, davvero – come ancora oggi qualcuno sembra credere – una dieta senza glutine è ottimale anche per chi non è intollerante? In realtà sempre più ricerche mettono in evidenza come non sia affatto così.

Seguire una dieta priva di glutine senza che ve ne sia la necessità, infatti, significa correre il rischio di consumare troppa carne e troppi latticini, ma soprattutto di consumare alimenti confezionati dove in sostituzione del glutine sono presenti zuccheri e grassi in quantità decisamente maggiore, nonché dannosa per la linea e soprattutto per la salute.

La scottante questione dei vaccini

Nell’ambito della salute pubblica, poi, negli ultimi anni è impossibile non affrontare la scottante questione dei vaccini, che ancora oggi continuano a essere fortemente osteggiati da chi sostiene sia non solo inutili, ma anche dannosi.

In realtà – come dimostrato anche dai recenti casi di meningite batterica registrati in Italia, soprattutto nella regione toscana – il vaccino può realmente salvare molte vite umane.

Vaccinarsi, infatti, è determinante sia per la propria salute, sia per quella di chi ci sta accanto; le persone non vaccinate costituiscono un possibile veicolo di germi e virus che danneggia l’intera società, ed è a questo scopo che il Ministro della Salute sta elaborando un nuovo piano pubblico relativo proprio alle vaccinazioni.

Scopri tutte le news per mantersi in salute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *