Come superare gli esami senza aver studiato.

Cosa sono i microauricolari e a cosa servono?

Micro auricolare invisibile: cosa è?

 

I micro auricolari invisibili sono dei dispositivi da inserire a scomparsa all’interno del canale uditivo, divenendo completamente invisibili: basti pensare che oggi, i modelli più avanzati, arrivano ad avere le dimensioni di una monetina da un centesimo di euro.

Sono destinati a scopi ed usi professionali, dunque un loro utilizzo durante esami o concorsi di carattere ufficiale può essere vietato e severamente punito dalla legge.

Il micro auricolare invisibile è composto di un auricolare bluetooth, compatibile dunque con cellulari e Iphone dotati di tale connettività.

Il dispositivo riceve il segnale da un campo magnetico e lettori mp3 o GSM BOX possono essere gli induttori.

La presenza di un microfono permette anche di scambiare informazioni audio.

I micro auricolari sono studiati per la loro completa scomparsa all’interno dell’orecchio e la loro forma ergonomica ne permette un facile inserimento.

Una volta ricaricati, hanno una autonomia che può arrivare anche a cinque ore, senza il rischio che si scarichi e, per ricaricarlo, basterà collegare il dispositivo ad una presa elettrica, come per un qualunque smartphone.

Un tempo disponibili solo per forze di polizia e per rinomate agenzie di investigazione, sono oggi invece facilmente reperibili da chiunque presso un negozi di elettronica ma l’e-commerce può sicuramente rappresentare una valida soluzione di reperimento a dispetto dei negozi di tecnologia tradizionali.

 

Come si utilizzano i microauricolari?

 

La fruizione di un micro auricolare è molto semplice e richiede poche mosse prima del loro utilizzo: basta infatti accendere l’auricolare posto nell’orecchio, attivare l’auricolare bluetooth ed infine collegare al telefono.

 

A cosa serve un micro auricolare invisibile?

 

Assodato che l’uso del micro auricolare durante concorsi ed esami ufficiali è severamente punito 

Microauricolari per sostenere gli esami di maturità

dalla legge, anche se c’è chi ne fa uso, i suoi utilizzi sono svariati e possono essere di fondamentale importanza per ragioni di sicurezza.

Se ne servono corpi di polizia in operazioni sotto copertura o body guard, fino ad essere utilizzati per ragioni lavorative da parte di reporter e giornalisti, conduttori TV, attori, cantanti, presentatori, intervistatori, uomini politici in occasione di discorsi pubblici, presentazioni in generale, ricevendo da dietro le quinte suggerimenti e consigli.

Ma si può usare anche in ambito sportivo: basti pensare ad arbitri di calcio o di basket ma spesso viene usato anche dagli sportivi stessi.

Le informazioni ricevute tramite l’auricolare sono estremamente discrete e sicure: funzionando infatti per induzione magnetica con collare bluetooth risulteranno molto difficili (se non impossibili) da hackerare.

 

Quali i modelli migliori?

 

In commercio esistono principalmente due modelli di micro auricolare: a batteria e magnetico.

Il primo tipo è sicuramente il più consigliabile: ha infatti una migliore autonomia e qualità del suono; in commercio inoltre si possono trovare vari modelli in base alla dimensione e al colore basta visitare il sito www.winkin.it ; ma, in base all’occasione, sono consigliabili i modelli con auricolare bluetooth piuttosto che quello con la sim per la trasmissione diretta: consigliamo a tal proposito di studiare i modelli migliori in commercio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *